Punti Logistici Stradali Curon, S. Pancrazio, Ponte Adige

luogo

Curon, San Pancrazio, Ponte Adige

committente

Provincia Autonoma di Bolzano

progettazione

Roland Baldi Architects
Thomas Simma

collaboratori

Thorsten Götz
Thomas Kienzl
Sigrid Fischer-Colbrie

concorso

2004

ultimazione

2006

foto

Oskar Da Riz

Richiamare l’attenzione, comunicare la propria identità: per i diversi ed eterogenei luoghi in cui dovevano sorgere i punti logistici stradali, la richiesta dell’amministrazione provinciale era di un concetto architettonico unitario con un alto grado di riconoscibilità, adattabilità alle differenti situazioni, chiarezza ed eloquenza e che fosse in grado di poter rispondere alle diverse esigenze spaziali e funzionali. Ne è nata la Corporate Identity architettonica degli attuali punti logistici, che grazie alla loro concezione modulare flessibile possono essere adattati alle diverse situazioni locali. Sinora sono stati sviluppati cinque tipi edilizi: la stecca – il punto – l’angolo – la copertura – la „U“. In ogni combinazione si trova sempre una copertura di colore antracite che avvolge un volume arancione. Là dove il volume grigio è interrotto dalle bucature, „le pareti del taglio“ sono realizzate in arancione e la struttura interna emerge attraverso queste aperture nella pelle esterna. Il linguaggio architettonico comune, sintetico ed eloquente favorisce l’immediata riconoscibilità degli edifici come punti logistici stradali.